Laser in odontoiatria

Esistono tanti laser medicali, assai diversi tra loro, ciascuno adibito ad un preciso scopo.

Nel nostro Studio usiamo il Laser Nd-YAG che ha un impiego versatile tanto da trovare utilità anche per scopi extraorali ( herpes labiale ed herpes zoster, verruche e piccole neoformazioni cutanee, terapia antalgica e linfodrenante di zone circoscritte, epilazione, ecc.).

Il nostro Laser  

Il manipolo con la fibra attiva ed il canalicolo raffreddante

E' uno strumento eccezionale per il trattamento indolore non chirurgico della parodontite. Si usa in affiancamento ad altre strategie, ed è davvero il nostro asso nella manica nel mantenimento a lungo termine.

E' sufficiente applicare un gel anestetico per poter eseguire la seduta.

Noi adottiamo un protocollo di 4 sedute divise per quadranti da ripeter ogni 4 o 6 mesi , protocollo che si è dimostrato efficace e sicuro proprio nei pazienti portatori di patologie parodontali croniche. Proprio in questi casi consigliamo un programma annuale che consente importanti sconti rispetto alle singole sedute.

 

Descriviamo in sintesi le molteplici azioni del nostro laser odontoiatrico.

E' un potente decontaminante, ha azione battericida e svolge un apprezzabile ruolo antiinfiammatorio ed antiedemigeno. Un'altra attività, spesso misconosciuta, è quella biostimolante e prorigenerativa che si ottiene a bassa potenza per periodi prolungati.

Inoltre risulta molto utile durante la chirurgia sia dei tessuti molli che dei tessuti duri : un tipico esempio è la chirurgia dei frenuli ( labiale e linguale ) come pure la chirurgia endodontica durante l'apicectomia o la decontaminazione radicolare in rigenerazione parodontale guidata.

Si usa nelle devitalizzazioni per sterilizzare i canali infetti, come nel trattamento delle afte specie se ricorrenti. Da risultati concreti anche nel trattamento della sensibilità dentinale, preferibilmente in associazione ad oligoelementi.

Svolge un'attività battericida anticarie sia nella cura delle cavità già presenti che nella prevenzione della carie dei solchi prima della loro sigillatura ( effetto vertrificante).

Ha azione antalgica sull'articolazione mandibolare ( ma anche sulle altre articolazioni in generale ) e sui muscoli masticatori ( e non ) in caso di mialgie di origine masticatoria o traumatica. E' efficace anche al termine della tradizionale chirurgia odontoiatrica nel ridurre l'edema ed il dolore postoperatori. Ne consigliamo inoltre l'uso a bassa potenza al termine dell'igiene professionale per completare l'effetto della rimozione dei depositi, sfruttandone tutti gli effetti positivi e prevenire eccessivi sanguinamenti ed i fastidi che seguono una seduta impegnativa.

Segnaliamo infine l'effetto potenziante lo sbiancamento dei denti, vitali e non, tramite opportuni protocolli che ne garantiscono il successo.

Via Emilia, 265/D 56121 Pisa